Bucchero

I manufatti realizzati con la tecnica del bucchero si caratterizzano per il distintivo colore nero intenso ed uniforme, che non si limita alla superficie ma interessa l’intera materia. La procedura si esegue generalmente al primo fuoco, prima cottura del manufatto in argilla, inducendo la riduzione totale dell’ossigeno che comporta la trasformazione dell’ossido ferrico in ossido ferroso.

 

Per ottenere superfici nere e lisce dagli effetti a specchio è necessario lucidare il manufatto prima della cottura, quando l’argilla ancora umida si presenta a durezza cuoio, per chiudere la porosità. Ulteriore lucidatura viene eseguita in seguito alla cottura.

 

L’antica lavorazione del bucchero, notoriamente legata alle produzioni ceramiche della cultura etrusca, è testimoniata localmente da ritrovamenti di epoca nuragica che ne accertano la circolazione nel territorio isolano a seguito delle relazioni e scambi intercorsi tra le due civiltà.

Contenuti collegati:

Centro territoriale generale: 

archivio
dei saperi artigianali
del mediterraneo

mediterranean
crafts
archive

X
Loading